Archivio degli articoli con tag: al porto

Delizioso albergo e ristorante affacciato sul magnifico Stagno di Thau proprio sul porticciolo dove attraccano piccole barche da diporto e da pesca. Di fronte la città’ di Sete che al calar della sera si illumina di mille luci. Ostriche e conchiglie appena pescate da accompagnare con una bottiglia di Pic Poul vino bianco prodotto in zona che ben si accompagna al pesce! Tutti gentilissimi, sorridenti e disponibili, ottima la prima colazione tipicamente francese  e con un buon caffè’ espresso!La Voile Blanche - Bouzigues

Al porto di Carloforte e’ ancorato un grande caicco che porta a spasso i curiosi amanti delle bellezze marine. L’equipaggio e’ composto da giovani, simpatici e coraggiosi che in questi tempi difficili si sono lanciati in un’altrettanto difficile impresa.

Con loro abbiamo organizzato una bella gita per gli amici venuti a trovarci, giornata splendida, mare calmo e leggera brezza da  nord-ovest. Dopo un paio d’ore di navigazione, si getta l’ancora e ci si da alla pazza gioia, bagni, tuffi ed esplorazioni varie tra gli scogli della meravigliosa costa ovest della Sardegna. Verso le due del pomeriggio un delizioso profumino ci riporta alla barca e con grande nostra felicità troviamo una grande tavola apparecchiata e un’enorme scodella di pasta fumante!

Per 10 persone prendo 3kg di cozze, 3 spicchi d’aglio senz’anima, 1 mazzetto di prezzemolo, pepeoncino a piacere, 1 bicchiere di vino bianco secco, 2 scatole di pelati da 1kg, qualche pomodorino caramellato e una grattatina di buccia di limone.

In una grande padella a bordi abbastanza alti apro le cozze a fuoco vivo, le metto da parte e conservo l’acqua di cottura, rimetto la padella sul fuoco e aggiungo abbondante olio d’oliva, soffriggo aglio e prezzemolo ben tritati con un po’ di peperoncino, spruzzo con il vino bianco e aggiungo i pelati sminuzzati, porto a cottura la salsa in pochi minuti, quindi aggiungo le cozze e lascio insaporire un momento versando un po’ dell’acqua messa da parte per non restringere troppo la salsa e per darle sapore.

Nel frattempo ho messo l’acqua sul fuoco e quando bolle salo e calo gli spaghetti, 1 kg abbondante.

Scolo gli spaghetti ben al dente e li condisco in una grande zuppiera con la salsa, aggiungo qualche pomodorino caramellato e una bella grattata di buccia di limone ben lavato e non trattato!

Grazie Luca per la ricetta.

Quando piove ai tropici è sempre un po’ una festa, l’acqua, dopo la stagione secca, è un bene inestimabile, la natura si disseta e rifiorisce, così di giorno in giorno, spesso di ora in ora, si vede crescere il verde e sbocciare i fiori, l’aria profuma, gli animali sono felici così come le persone che possono guardare al futuro senza troppi timori.

Ed è proprio una piccola “onde tropicale” che mi ha accolto al porto di Grand Bourg.

Da molto desideravo ritornare sulla Galette, così chiamano l’isola di Marie Galante per la sua forma rotondeggiante, da molto sognavo la dolcezza dei tramonti, la forza dei venti e delle onde sulla barriera, la pace nelle campagne all’interno dell’isola e le persone, gli amici lasciati così brutalmente, per un’altrettanto brutale avvenimento nella mia vita. Sentivo di non voler permettere al tempo di posarsi sulle mie esperienze in questo posto lontano, sbiadendone i ricordi, allentandone i legami costruiti difficilmente in un luogo tanto difficile anche se tanto bello.

Tre anni sono passati e tanti avvenimenti si sono succeduti, non sempre felici, penso alla dipartita dei miei genitori. Penso all’amico Pascal che ci ha lasciato troppo presto, alla sua dolce Tina e a quel suo bellissimo figliolo che mai ha conosciuto. Penso alla mia vita, alla famiglia, agli affetti, a questi ultimi anni di grandi cambiamenti che mi hanno regalato una nuova presa di coscienza, ancora un pezzo di vita che si svela e insegna che mai abbiamo finito d’imparare.

Poi i nodi si sciolgono, la vita riprende a scorrere, la bellezza della natura mi travolge dandomi vigore, il ritmo dell’isola ritorna, un battito che batte all’unisono con il mio, ecco sono arrivata, sono ancora qui.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: