Ho già parlato delle mie lunghe vacanze in Versilia, la terra della mia infanzia e giovinezza, di come la famiglia si trasferiva con armi e bagagli nella casa al mare della quale ricordo il dolcissimo profumo dei fiori, gelsomini sopratutto, e la figura di mia madre in rosa pallido, sul cancello a comperare dai contadini le verdure, dal pescivendolo acciughe, sardine, polipi e arselle per farne delle prelibatezze! Per le carni, i formaggi e i funghi si andava in montagna, un giro sulle splendide Apuane…un vero giorno di festa!

La ricetta dell’Intruglia viene proprio dalle Apuane, l’ho trovata su un vecchio libro di cucina, comperato tanti anni fa a Sarzana durante la Fiera Antiquaria dell’estate, negli anni in cui credevo ancora che la vita premiasse i migliori…insomma tanto tempo fa.

Mi procuro dunque 250 gr di fagioli, rossi dice la ricetta, ma io ho usato i bianchi e viene altrettanto buona, li ammollo per 1 notte e al mattino li lesso in abbondante acqua, senza sale.

Nel frattempo faccio un battuto con 1 cipolla, 1 carota, 1 pezzetto di sedano, 1 spicchio d’aglio, prezzemolo qb.e lo soffriggo in 2 cucchiai d’olio d’oliva, aggiungo 3 pezzi di salsiccia sbriciolati e dopo qualche minuto 1 piccola verza ben matura o abbondanti foglie di cavolo nero il tutto ben lavato e tagliato in listarelle. Lascio cuocere le verdure per 15 min. ca poi verso i fagioli con il loro brodo di cottura aggiusto di sale e porto a ebollizione, verso quindi 2 manciate di polenta o più , se necessario, e porto a cottura in 20/25 minuti, girando la preparazione di tanto in tanto.

A parte soffriggo qualche pezzo di salsiccetta con un rametto di rosmarino, spruzzando il tutto con poco vino bianco e metto da parte.

Servo l’Intruglia, che deve risultare cremosa, non liquida, in piatti fondi con qualche goccia di olio extravergine, poco peperoncino e qualche salsiccetta.

Ingredienti per 4 persone: 250gr fagioli rossi o bianchi secchi, 1 piccola verza o altrettanto di cavolo nero, 1 cipolla, 1 carota, 1 spicchio d’aglio, sedano e prezzemolo, 6 salsiccette toscane o altrettanto di salsiccia lombarda detta luganega, olio extravergine d’oliva, sale, peperoncino, rosmarino.

Annunci