O la tentazione di Esau‘, che vendette la primogenitura per un piatto di lenticchie! è una zuppa della tradizione ebraica molto buona e nutriente, perfetta nelle giornate uggiose d’autunno.

Prendo allora 300 gr di lenticchie e le lascio a bagno 1 oretta, nel frattempo trito 1 cipolla, 1 carota, 1 pezzo di sedano e li soffriggo dolcemente in 1 cucchiaio d’olio d’oliva, aggiungo le lenticchie ben sciaccquate, 2 cucchiai di passata di pomodoro e acqua qb a coprire il tutto di 4 dita,  lascio cuocere dolcemente, ricordando di aggiungere sale e pepe a fine cottura.  Nel frattempo preparo le polpettine che devono essere piccole come una nocciola. Mescolo a 250 gr di carne trita di manzo, 1 uovo, 2 cucchiai di prezzemolo tritato, 1 cucchiaio di coriandolo tritato, 1 cucchiaino di cumino, sale e pepe, formo le polpettine, le passo nel pangrattato e le cuocio in olio di semi, scolandole bene una volta cotte.

Prima di servire scaldo 2 cucchiai d’olio d’oliva, aggiungo 1 spicchio d’aglio schiacciato e poco rosmarino tritato, verso il condimento nella minestra insieme alle polpette e porto in tavola.

Annunci