La mia dolce metà è nata a Dakar e ha viaggiato in Africa Occidentale con la famiglia per tutta l’infanzia e parte della giovinezza, fino a quando la prosecuzione degli studi l’ha riportata in Europa. I ricordi dei quali parla spesso sono quelli legati alle giornate di festa, la pesca al largo dell’isola di Goré e al tramonto i fuochi sulla spiaggia per il barbeque, la musica e i balli tradizionali. Non manca mai a questi bei ricordi un piatto semplice e buonissimo che si chiama Cheb-ou-jen, l’ho assaggiato a Marie Galante al Baobab, piccolo ristorante di proprietà di un’amica senegalese…buonissimo! Ed è proprio in memoria di questo buon sapore che l’altro giorno ho messo a marinare con prezzemolo, coriandolo, peperoncino e olio di oliva 4 belle fette di pesce spada, lasciandole fino a sera, allora, ho affettato finemente 2 belle cipolle dorate e le ho messe a soffriggere in olio d’oliva, senza far loro prendere colore, aggiungendo 1 bicchiere d’acqua e portandole a cottura dolcemente, le ho levate dalla padella e messe da parte, nell’unto rimasto ho cotto il pesce aggiungendo sale, un pizzico di cumino e qualche cucchiaiata di acqua, dopo 10 min. ca a cottura ultimata 1/2 limone spremuto.

Ho lavato 2 tazze di riso basmati in acqua calda e l’ho messo a cuocere in 2 tazze di fumetto di pesce bollente per 10 min. l’ho scolato, messo nella padella sopra il pesce e condito con le cipolle precedentemente messe da parte. Ho coperto la padella e lasciato insaporire il tutto per 5 min. a fuoco dolce, l’ho servito ben caldo spruzzato di prezzemolo e coriandolo finemete tritati…non è certo buono come il Cheb, ma si fa mangiare con piacere!

Annunci