DSC01186Ho acquistato un bel polipo del peso di 750 gr. lo pulisco bene ricordando di levare il becco coriaceo che sta nel centro e di sciacquare via eventuali resti sabbiosi dai tentacoli.

Trito finemente un mazzetto di prezzemolo, ben lavato e asciugato, con uno spicchio d’aglio al quale ho levato l’anima e un peperoncino piccante, soffriggo il tutto in una casseruola con 3 cucchiai d’olio d’oliva e aggiungo il polipo intero facendgli prendere un bel colore rosso, rigirandolo più volte nel soffritto, spruzzo con 1/2 bicchiere di vino bianco, lascio evaporare e verso nella casseruola una scatola di pelati da 250 gr e una tazza d’acqua. Copro e lascio cuocere a fuoco bassissimo per 2 h ca, aggiungendo un po’ d’acqua se la salsa dovesse restringersi troppo.

A cottura ultimata, aggiusto di sale, taglio il polipo in 4 parti e condisco 350 gr di pasta corta,  scolata ben al dente, con la salsa, mettendo in ciascun piatto anche il quarto di polipo e una spruzzata di prezzemolo per far bello.

Questo piatto mi ricorda il mio caro nipote Marco, ormai grande e ancora appasionato pescatore, che da piccolo, in quel bel mare di Carloforte, spariva sott’acqua con maschera e boccaglio e ritornava sorridente con un polipo! e’ così che in famiglia abbiamo imparato a cucinarlo in varie maniere… questa è una delle più semplici e saporite!

Annunci