Lei è sempre lì, pacifica e sorridente, mi invita ad acquistare una grande zucca ben matura per farne un gratin, non male l’idea, lo servirò con un pollo alla griglia ben marinato e un’insalata di verdure ben speziata, come si usa da queste parti.

Faccio a pezzi il pollo e lo marino in succo di lime o limone con qualche foglia di menta, prezzemolo, coriandolo, qualche fettina di aglio e cipolla, grani di pepe nero e una grattatina di zenzero fresco. Poi accendo la carbonella nel barbeque.

Nel frattempo pulisco bene la mia zucca che pesa circa 3 kg, 7/8 spicchi d’aglio e una bella cipolla bianca. Affetto sottilmente la cipolla e la metto in una grande casseruola con una noce di burro, aggiungo la zucca tagliata in pezzi, un pizzico di cumino, qualche foglia di prezzemolo, sale, pepe e soffriggo il tutto senza far attaccare, dolcemente. Preparo una besciamella morbida con 1 l di latte e a cottura ultimata aggiungo l’aglio tritato, un pizzico di noce moscata, sale e burro qb. Metto la zucca soffritta in una pirofila ben unta di burro, verso la besciamella a coprire i pezzi di zucca e cospargo il tutto con gruyère grattuggiato. Inforno per 20/25 minuti a forno caldo e comincio la cottura del pollo sulla brace.

Lavo e taglio in pezzetti 2 pomodori ben maturi, ma sodi, 2 cetrioli, 2 peperoni, 2 peperoncini profumati non piccanti e 1 zucchina, levando a tutti i semi, aggiungo qualche pezzetto di patata bollita e un avocado ben maturo. Condisco con 1/2 spicchio di aglio tritato con qualche foglia di prezzemolo, coriandolo, basilico e menta nelle proporzioni che più mi allettano al momento, qualche fetta di cipolla bianca, olio, sale, un pizzico di cumino, un cuchiaio di semi di senape.

Servo ai miei Ospiti in piatti separati con pane indiano detto chapati, è Claude l’anestesista, che mi ha insegnato come si fa ed è molto buono.

Annunci